Home » Gallery » Monocotiledoni » Iridaceae » Crocus vernus

Crocus vernus (L.) Hill

Crocus vernus (L.) Hill (= Crocus albiflorus Kit.) è una specie delle Iridaceae originaria delle alte montagne dell'Europa meridionale (Pirenei, Alpi, Alpi dinariche, Carpazi). Molte segnalazioni di questa specie derivano da errori e da confusione con altre entità della serie Verni B. Mathew, come Crocus heuffelianus Herb., Crocus neglectus Peruzzi & Carta, Crocus neapolitanus (Ker Gawl.) Loisel. e Crocus siculus Tineo. La definizione del nuovo lectotipo della specie (Peruzzi & alii, 2013) e la recente revisione di Crocus L. ser. Verni B. Mathew (Harpke & alii, 2015) hanno contribuito a definire morfologicamente e geneticamente Crocus vernus (L.) Hill e a delimitarne in modo più preciso l'areale distributivo.

Crocus vernus

Morfologia

Crocus vernus (L.) Hill è una pianta erbacea perenne di piccola taglia (6-15 cm), è dotata di un cormo (bulbo-tubero) di 1,3 x 1,7 cm e avvolto da tuniche dissolte in fibre sottili, ± parallele tra loro. E' provvista di profillo e la brattea, membranosa, è biancastra, talvolta sfumata di verde o violetto; la bratteola è invece assente. Le foglie sono lineari, sottili, verdi con una linea longitudinale bianca, esse appaiono contemporaneamente ai fiori, per poi svilupparsi nei 2-3 mesi successivi, raggiungendo la lunghezza massima di 10-15 (18 cm) al momento della fruttificazione. I fiori (solitamente 1, raramente 2) hanno perigonio stellato, di colore bianco, azzurro-violetto o blu violaceo ± scuro; le lacinie interne ed esterne sono subeguali in lunghezza (1 x 2,5-3 cm) ed hanno contorno obovato-ellittico; il tubo perigoniale, lungo 4-9 cm può essere bianco, violetto o (più spesso) di un blu-violaceo livido; gli stami hanno antere gialle lunghe 8-9 mm; lo stimma di colore giallo-arancio è tripartito e profondamente infossato nelle antere. Il frutto è una capsula triloculare, contenente numerosi semi globosi di colore bruno-rossastro, dotati di un piccolo strofiolo. La fioritura è primaverile (fine marzo/inizio giugno) e varia in funzione della quota, delle condizioni meteorologiche e della persistenza del manto nevoso.

Corologia ed ecologia

Crocus vernus (L.) Hill. è una orofita europea meridionale, il cui areale si estende sui principali sistemi montuosi dell'Europa meridionale e centrale, dalla Spagna all'Ucraina. In Italia è presente in tutte le regioni settentrionali (Bartolucci & alii, 2018) e assente nel resto del territorio. Le frequenti segnalazioni dalle regioni centrali e meridionali derivano da confusione nomenclaturale o da errori di determinazione con specie affini. Più nel dettaglio la distribuzione nazionale di questa specie comprende l'intero settore alpino, a cui si deve aggiungere un piccolo subareale nell'Appennino settentrionale. Quest'ultimo è costituito da un buon numero di stazioni distribuite il settore nord-orientale della Città metropolitana di Genova (Gruppo dell'Antola) e il settore sud-occidentale della Provincia di Reggio Emilia (bacino del Secchia). In Liguria Crocus vernus (L.) Hill. è diffuso e abbastanza frequente sulle Alpi Liguri, dove è presente dalla frontiera franco-italiana (Monte Grai) al settore più occidentale della Provincia di Savona (Monte Galero), è assente sui rilievi centrali della Regione e ricompare in quelli nord-orientali, al confine con le province di Alessandria e Piacenza (alto bacino del Trebbia e alta Val d'Aveto sui monti Groppo Rosso e Roncalla). Crocus vernus (L.) Hill è una specie montana, che predilige le praterie e i pascoli del piano montano e subalpino su suolo neutro o subacido (nardeti, praterie a Poa alpina L.).

Bibliografia

    • Bartolucci F., Peruzzi L., Galasso G., Albano A., Alessandrini A., Ardenghi N.M.G., Astuti G., Bacchetta G., Ballelli S., Banfi E., Barberis G., Bernardo L., Bouvet D., Bovio M., Cecchi L., Di Pietro R., Domina G., Fascetti S., Fenu G., Festi F., Foggi B., Gallo L., Gottschlich G., Gubellini L., Iamonico D., Iberite M., Jiménez-Mejías P., Lattanzi E., Marchetti D., Martinetto E., Masin R.R., Medagli P., Passalacqua N.G., Peccenini S., Pennesi R., Pierini B., Poldini L., Prosser F., Raimondo F.M., Roma-Marzio F., Rosati L., Santangelo A., Scoppola A., Scortegagna S., Selvaggi A., Selvi F., Soldano A., Stinca A., Wagensommer R.P., Wilhalm T. & Conti F. (2018a). An updated checklist of the vascular flora native to Italy. Plant Biosystems, 152(2): 179-303.
    • Harpke D., Carta A., Tomović G., Ranđelović V., Ranđelovićn N., Blattner F.R., Peruzzi, L. (2015) Phylogeny, karyotype evolution and taxonomy of Crocus series Verni (Iridaceae)Plant Systematics and Evolution 301: 309–325.
    • Peruzzi, L., Carta A., Garbari F. (2013) Lectotypification of the name Crocus sativus var. vernus L. (Iridaceae) and its consequences within the ser. Verni. Taxon 62: 1037–1040.
    • Pignatti S. (2017). Flora d'Italia (seconda edizione), 1: 281-282. Milano.
    • Tison J.-M., Jauzein Ph., Michaud H. (2014). Flore de la France mediterranéenne continentale: 271. Tourriers.

Crocus vernus
Crocus vernus
crocus_vernus (3)
Crocus vernus
Crocus vernus
Crocus vernus
Crocus vernus
Crocus vernus
Crocus vernus
Crocus vernus